testata--clinica

COLLOQUI D'AMMISSIONE

Sono in corso i colloqui d’ammissione per la scuola di specializzazione in psicoterapia per l’anno 2019-2020

 

IL NOSTRO IMPEGNO RIVOLTO A CHI VUOLE PERCORRERE

UNA CRESCITA INTERIORE E VIVERE IN MODO PIÙ LIBERO E CREATIVO

 
Il clinico sistemico-relazionale non considera chi soffre come un malato, ma come una persona impegnata come tutti nella difficile impresa esistenziale.
La capacità di far fronte alla sofferenza dipende in particolare dalla solidarietà e dalla cooperazione con gli altri, ma, al tempo stesso, dalla maturità e dal senso di responsabilità personale. Il lavoro clinico che si svolge presso l'I.P.R. tende ad aiutare chi chiede aiuto a percorrere una crescita interiore per vivere in modo più libero e creativo.
Coloro che si rivolgono all'I.P.R. vengono indirizzati ad essere più coerenti con se stessi e a vivere la propria esistenza con maggiore onestà e creatività.
Quando siamo in grado di esprimere la nostra creatività risulterà molto più difficile essere considerati dagli altri come semplici "malati" anche quando sembriamo diversi da loro (Baldascini, 2002), e, cosa ancora più importante, impariamo a condurre un'esistenza più armonica con noi stessi e il mondo in cui viviamo.

 

La psicoterapia può rappresentare un valido aiuto al processo di individuazione. Attraverso la vita personale, familiare e sociale ogni individuo gioca alcuni specifici ruoli ed assume un certo numero di funzioni. Egli è attore più o meno consapevole delle regole, dei miti e degli ideali di tutti i suoi universi relazionali. Gli avvenimenti particolari che segnano la sua storia personale lo sottopongono a diverse distanze emozionali rispetto a se stesso e agli altri.

 

 

 

 

 

 

Autore: Maria Serena Mastrangelo
Editore: I.P.R.

L’uomo deve essere se stesso
al fine di essere il migliore
servitore di tutti.
C.G. Jung

Abstract
Il presente lavoro è suddiviso in tre parti: nella prima parte si definisce il termine autentico, con riferimento all’autenticità soggettiva ed oggettiva; si esplorano poi i concetti di autenticità e inautenticità come le due possibilità dell’esistenza, secondo gli studi filosofici di Martin Heidegger; si riflette poi sul contributo del filosofo e teologo Vito Mancuso per considerare le caratteristiche principali di una vita autentica.
Nella seconda parte si passa al concetto di inautenticità come espressione di una relazione assente mentre l’autenticità viene intesa come base di una relazione presente.
Nella terza parte, collegandosi alla teoria del Vero e Falso Sè di Winnicott, e al processo di differenziazione proposto da Bowen, si approfondiscono le tre principali caratteristiche alle quali tende il terapeuta che senta la necessità di essere autentico verso se stesso e verso i suoi pazienti.

Allegati:
Scarica questo file (Autenticità.pdf)Autenticità.pdf[ ]

Cerca ...

 


 

 


 

 


 

Iscriviti alla Newsletter

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

GDPR ed ePR
Potrai sempre gestire/cancellare
i tuoi dati
gestionedati@ipr.napoli.it


 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie per migliorare la navigabilità del software web e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Altrimenti bloccali mediante le opzioni del tuo Browser